Warning: ob_start(): output handler 'ob_gzhandler' conflicts with 'zlib output compression' in /web/htdocs/www.firest.eu/home/index.php on line 2 Cassazione Sezione IV Penale: sentenza n. 22837 del 28 Maggio 2015. - Calendario corsi [6/2019]

Cassazione Sezione IV Penale: sentenza n. 22837 del 28 Maggio 2015.

Lavoratore travolto dal tronco di una pianta: nessuna valutazione del rischio di scosciamento ed inadeguatezza della formazione del lavoratore sul rischio specifico.


potatura-abbattimento-alberi.jpg

La Corte, riprendendo il ragionamento dei giudici di merito, afferma che al lavoratore non erano stati impartiti degli adeguati corsi di preparazione a proposito delle differenti tecniche di taglio nel caso di piante dritte e nel caso di piante inclinate, in quanto i corsi di formazione a cui il lavoratore infortunato aveva partecipato riguardavano il taglio in prossimità di linee elettriche, non essendo certo sufficiente a garantire la conoscenza delle tecniche di taglio il possesso del manuale del boscaiolo. I giudici della Corte territoriale evidenziavano altresì che il documento di valutazione dei rischi si preoccupava soltanto di evidenziare come il boscaiolo debba garantire uno spazio di caduta dell'albero tale da non creare pericolo per le persone, ma nessuna valutazione specifica del rischio di "scosciamento" era riportata.
Sulla base di tali considerazioni e della circostanza che l'imputato ed il collega S. avevano fornito in dibattimento una spiegazione delle tecniche di taglio degli alberi inclinati totalmente confusa, i giudici di merito sono giunti alla conclusione che tale tecnica non fosse né acquisita, né collaudata, tanto più che il teste S. aveva più volte ribadito che, allorquando non si sentiva sicuro, non tagliava le piante e si rivolgeva ai colleghi più esperti.
Correttamente quindi i giudici di merito non hanno ritenuto abnorme il comportamento del lavoratore infortunato che, nelle condizioni di cui sopra, ha proceduto con un taglio normale pur in presenza di una pianta inclinata.

Di seguito è possibile scaricare la sentenza completa: Corte di Cassazione - Penale Sezione IV - Sentenza n. 22837 del 28 maggio 2015 (u. p. 14 maggio 2015).
Qui invece è possibile leggere il commento dell'Ing. Gerardo Porreca su PuntoSicuro.

 



Torna alle leggi