Norma UNI EN ISO 7010.

Nuova normativa sulla segnaletica di sicurezza: ecco come cambiano i simboli.


La UNI EN ISO 7010 è una norma che raccoglie e disciplina i simboli della segnaletica di sicurezza con l'intento di armonizzarli a livello internazionale, creando uno standard comprensibile in Europa e in contesti extraeuropei e favorendo la comprensione dei segnali di sicurezza mediante pittogrammi da parte di tutti i lavoratori inclusi quelli stranieri.
La segnaletica nei luoghi di lavoro deve essere conforme a quanto previsto da questa norma.

La norma prescrive i segnali di sicurezza da utilizzare nella prevenzione degli infortuni, nella protezione dal fuoco, per l'informazione sui pericoli alla salute e nelle evacuazioni di emergenza. La forma e il colore di ogni segnale di sicurezza sono conformi alla ISO 3864-1 e la progettazione dei segni grafici è conforme alla ISO 3864-3.

Il recepimento Italiano della norma, la UNI EN ISO 7010:2012, è stata pubblicata dall'UNI in data 18 ottobre 2012 determinando il ritiro delle norme nazionali (UNI) interessate previste dal regolamento di recepimento del CEN. La nuova normativa sulla segnaletica di sicurezza non vieta la normale circolazione dei segnali contenuti nel T.U. 81/2008 (da allegato XXIV a XXXII) che, da oggi, posso essere sostituiti con i più recenti pittogrammi della norma UNI. Non vige alcun obbligo di modifica della segnaletica attualmente installata.

L'applicazione della normativa UNI EN ISO 7010 è prevista in qualsiasi settore lavorativo compresi aree pubbliche o di intrattenimento, piani di fuga, planimetrie e segnaletica di emergenza, manuali di formazione, impianti e attrezzature ad eccezione del settore dei trasporti su rotaia, navigazione e trasporto aereo (oggetto di specifica regolamentazione).
Un elemento di interesse è rappresentato dal codice URN: Unique Reference Number che identifica in modo univoco e universale i pittogrammi armonizzati.

Riportiamo di seguito una brochure (formato PDF, 1.2 MB) pubblicata da Median S.r.l. che ringraziamo per il contributo.

 



Torna alle leggi