Accordo del 04/02/16 per i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza del Settore del Credito.

Revisionato l'accordo di Settore del Credito sui Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza del 12 marzo 1997.


Di seguito è possibile scaricare il nuovo Accordo del 4 febbraio 2016 per i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza del settore del credito.
Le principali novità introdotte sono:
  • Nelle Aziende appartenenti a Gruppi Bancari, il numero dei componenti la rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza non potrà mai essere inferiore a 1 RLS ogni 800 lavoratori del Gruppo.
  • Nei Gruppi Bancari con oltre 4.000 lavoratori, in presenza della delegazione Sindacale ai sensi dell'art. 22 del Ccnl, le Parti potrà essere istituito il Rappresentante del Lavoratori di Gruppo. Inoltre la Parti potranno anche, tramite accordo, individuare una specifica componente nell'ambito dei RLS, a cui affidare specifiche funzioni non lesive delle attribuzioni di legge facenti capo ad ogni singolo RLS.
  • L'esclusione, in via sperimentale, dei tempi di viaggio per l'espletamento delle funzioni dei RLS dalle 50 ore di agibilità annuali previste dall'accordo, qualora i luoghi da raggiungere si trovino al di fuori del comune ove è situata la sede di lavoro del RLS.
  • Far acquisire migliori conoscenze in materia di salute e sicurezza e sui rischi specifici del settore, tra i quali le rapine e lo stress lavoro-correlato.
  • La costituzione di una Commissione Nazionale Paritetica che, oltre a svolgere le funzioni indicate dall'art. 51 del D. Lgs. 81/2008, si occuperà della ricognizione delle attività dei RLS e che esaminerà, a cadenza semestrale, i dati elaborati da Ossif relativi alle rapine tentate ed effettuate.

 



Torna alle leggi